Sportello Dell'Automobilista

Sportello automobilistaIl consulente per la circolazione dei mezzi di trasporto quale esercente di pubblico servizio.
Quadro Generale
Il processo di semplificazione dei procedimenti amministrativi relativi ai veicoli (immatricolazione, aggiornamento dei documenti, rilascio di targhe ed autorizzaizoni) e l'ampio utilizzo delle procedure informatiche hanno consentito di mettere a servizio dei cittadini la competenza e la professionalità degli Studi di consulenza automobilistica per lo svolgimento di adempimenti amministrativi precedentemente riservati alla pubblica amministrazione. I vantaggi sono notevoli:servizi più agili e veloci, grazie all'intenso sfruttamento del collegamento telematico istituito tra gli Studi e il CED del DTTSIS,

  • servizi capillari, grazie alla distribuzione delle sedi degli Studi di consulenza sull'intero territorio,
  • riduzione del carico di lavoro degli uffici periferici dello Stato che, in questo modo, sono sollevati da numerosi adempimenti amministrativi.

La denominazione formale dell'attività, prevista dalla legge 8 agosto 1991, n. 264, è " impresa di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto ".

RUOLO DEGLI STUDI DI CONSULENZA AUTOMOBILISTICA NELLA PRODUZIONE DOCUMENTALE DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE

Gli studi di consulenza hanno assunto sempre più un ruolo di supporto agli sportelli DTTSIS e dell'ACI-PRA e ad essi sono oggi attribuite, previa specifica autorizzazione, operazioni importanti quali la stampa e il rilascio dei documenti di circolazione nonchè la produzione (stampa vera e propria) di alcune tipologie di targhe.
Tali imprese, oltre a svolgere l'attività di consulenza vera e propria per il complesso mondo della circolazione stradale provvedono usualmente al disbrigo di pratiche del settore presso gli uffici competenti (DTTSIS, ACI-PRA, Amministarzioni Provinciali, camere di commercio, ecc.).
La pubblica amministrazione, inizialmente per necessità poi anche come scelta politica, ha sempre più affidato ad essi ruoli aventi natura pubblicistica:

  • inizialmente con l'inserimento dei dati nel CED del DTTSIS mediante la procedura nota con il nome "Prenotamotorizzazione": essa consente allo studio autorizzato e munito di collegamento di inserire nel sistema informativo del DTTSIS i dati relativi ad immatricolazioni veicoli, passaggi di proprietà ecc. di competenza del DTTSIS con stampa dei documenti da parte dell' UP del DTTSIS dove ritirarli, unitamente alle eventuali targhe, il giorno successivo a quello dell'inserimento. La procedura ha consentito all' allora MCTC di salvaguardare la propria funzionalità e reggere così il massiccio impatto di milioni di operazioni con personale sempre più ridotto;
  • la fase successiva, più avanzata, ha coinvolto anche il Pubblico registro automobilistico (PRA) presso l'ACI che, usufrendo delle procedure note come "Sportello telematico dell'automobilista" (STA) consente la stampa dei documenti e rilascio eventuale delle targhe contestualmente alla richiesta nella sede dello Studio di consulenza, oltre a passaggi di proprietà, ecc. La procedura coinvolge quindi sia le competenze del DTTSIS sia quelle dell'ACI-PRA;
  • una ulteriore evoluzione del sistema, per pratiche inerenti solo le competenze del DTTSIS è avvenuta mediante il "Centro servizi motorizzazione" (CSM) per il rilascio di:
    - autorizzazioni e targhe per la circolazione di prova,
    - certificati di circolazione e targhe per ciclomotori.

Pertanto, mentre la procedura "Prenotamotorizzazione" consente il completamento dell'operazione nella giornata successiva a quella della data richiesta, le procedure STA e CSM consentono di espletare l'operazione amministrativa (rilascio documenti e targhe), contestualmente alla domanda presentata dal richiedente presso la sede dello studio di consulenza.
Gli studi di consulenza possono essere abilitati allo svolgimento di una o più procedure (STA, CSM) in base a:

  • apposita autorizzazione,
  • possesso di specifici requisiti (collegamento telematico con il CED del DTTSIS, stampante, attivazione procedura prenotamotorizzazione, ecc.).

Prenotamotorizzazione

E' un prodotto ideato nell'estate del 1994, messo a punto e lanciato nel dicembre dello stesso anno, cui hanno aderito più di 3500 agenzie che effettuano ogni giorno 18.000/26.000 prenotazioni coprendo il 90% delle richieste di rilascio o aggiornamento della carta di circolazione.
Il servizio consente di inserire nel sistema informativo DTTSIS le prime immatricolazioni dei veicoli e consente allo studio di consulenza di presentarsi allo sportello dell'Ufficio provinciale DTTSIS, all'indomani dell'inserimento, per ritirare le targhe e le carte di circolazione, elaborate durante la notte e stampate in loco nella prima mattina.
Al fine di improntare a maggiore efficienza i rapporti con i suoi utenti, l'allora MCTC ha realizzato due nuove procedure denominate Prenotamotorizzazione 1 e Prenotamotorizzazione 2 per il rilascio di carta di circolazione e targa.
Le procedure tendono ad avvicinare la pubblica amministrazione a modalità operative tipiche dell'iniziativa privata.
La prenotazione dei biglietti aerei o ferroviari è ormai entrata nell'uso comune: nessuno, non avendo prenotato, pretenderebbe, in aereoporto, di comprare un biglietto ed imbarcarsi.
Allo stesso modo nessuno studio di consulenza automobilistica, non avendo effettuato la prenotazione, potrà pretendere di ottenere i documenti, negli stessi tempi e con le modalità che vengono applicate a chi invece la prenotazione ha regolarmente effettuato.
Procedure che produrranno peraltro benefici indiretti anche a chi non le utilizza, dal momento che la velocizzazione delle domande prenotate porterà a un graduale accorciamento dei tempi anche per le richieste non prenotate.
La procedura PRENOTAMOTORIZZAZIONE è stata progettata in modo da permetterne l'utilizzo al maggior numero di studi di consulenza, anche attraverso il duplice utilizzo del codice utente collegato e del codice meccanografico dello studio di consulenza al fine di consentire di:

  • operare presso più Uffici Provinciali e di prenotare utilizzando i codici meccanografici assegnati allo studio da più Uffici Provinciali;
  • consociarsi tra loro, formalmente o di fatto, allo scopo di ripartire le spese dell'acquisto delle apparecchiature e del collegamento.

Alcune precisazioni per l'utilizzazione della procedura:

  • l'autorizzazione al collegamento può essere rilasciata esclusivamente a soggetti autorizzati a norma della legge n. 264/91;
  • l'attivazione del collegamento viene effettuata solo a nome del titolare dell'autorizzazione rilasciata dela Direttore dell'Ufficio Provinciale;
  • i consorzi legalmente costituiti devono allegare l'elenco dei consorziati mentre la richiesta al CED DTTSIS potrà essere inoltrata dal soggetto presso il quale è stata attivata la linea di collegamento;
  • gli studi di consulenza possono avvalersi del collegamento già attivato presso altro studio di consulenza.

Sportello automatico dell'automobilista

Lo Studio di consulenza abilitato in qualità di STA è in grado di svolgere le seguenti operazioni relative ad autoveicoli, motoveicoli e loro rimorchi (ad eccezione di alcune operazioni che rimangono riservate all'UP del DTTSIS e dell'ACI-PRA):

  • immatricolazione,
  • reimmatricolazione,
  • registrazione di proprietà,
  • passaggi di proprietà.

Lo sportello abilitato procede in tempo reale a:

  • stampa e rilascio di documenti di circolazione (carta di circolazione, etichette autoadesive, Certificato di proprietà),
  • eventuale rilascio delle targhe.

Lo Sportello si approvvigiona periodicamente (le norme suggeriscono cadenza mensile) di:

  • carte di circolazione, etichette autoadesive in bianco e targhe presso il competente UP del DTTSIS,
  • certificati di proprietà presso il competente UP dell'ACI-PRA.

Lo sportello abilitato espone all'esterno dei locali un cartello sul quale è riportato il logo dello Sportello telematico dell'automobilista.

Progetto Copernico

Per gli adempimenti connessi alla disciplina dello Sportello telematico dell'automobilista, l'Automobile Club d'Italia ha realizzato il progetto "Copernico" che è un sistema applicativo che consente il collegamento, via Internet, al centro informativo dell'ACI attraverso il quale è possibile eseguire tutte le funzionalità per il rilascio contestuale dei documenti di circolazione (carta di circolazione o etichetta autoadesiva) e dei documenti di proprietà (certificato di proprietà).
E' infatti possibile, per lo studio di consulenza, scegliere uno dei due collegamenti (o con il centro elaborazione dati del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti o con il sistema informativo dell'ACI) in quanto tramite uno dei due sistemi si può accedere all'altro.

Centro servizi Motorizzazione

Lo studio di consulenza abilitato in qualità di Centro servizi motorizzazione per il rilascio ed il rinnovo delle autorizzazioni in prova è in grado di svolgere le seguenti operazioni:

  • rilascio e rinnovo delle autorizzazioni alla circolazione di prova,
  • produzione (stampa vera e propria) e distribuzione delle targhe di prova.

Lo sportello abilitato procede in tempo reale a:

  • stampa e rilascio dell'autorizzazione per la circolazione in prova,
  • stampa della targa prova mediante attrezzatura omologata (il CED o il DTTSIS assegna la progressione alfanumerica da stampare sulla targa e il CSM imprime sulla targa vergine il numero assegnato mediante apposita attrezzatura omologata).

Lo sportello si approvvigiona periodicamente (le norme suggeriscono cadenza mensile) di:

  • fogli bianchi per la stampa delle autorizzazioni presso l'UP del DTTSIS,
  • targhe vergini presso specifici produttori.
  • Lo sportello abilitato espone all'esterno dei locali apposito cartello intestato al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ove compare la dicitura Centro servizi motorizzazione nonchè numero, tipo di abilitazione e ufficio competente alla vigilanza.

Torna Su